Sunday, July 20, 2014

Nasa: fra 20 anni incontreremo gli Alieni...ma intanto a Milano il SIlvio....

Non credo ci sia bisogno di commentare oltre.

Rodotà: la maggioranza è sorda ( e Cecata)

La via maestra. Manifestazione in difesa della Costituzione

Il profesor Stefano Rodotà così commentava i primi scontri al senato sulle cosiddette "riforme" della Carta Costituzionale realizzate da una magioranza sorda ( e CECATA, aggiungo io)
Ma chi ascolta Rodotà ?

Dopo l incidente la Russia cambia. SI parla di pace

Dal sacrificio dei 289 passegeri dell'aereo - quanti bambini - verrà una speranza di pace ?

Dopo l'abbattimento dell'aereo della Malaysia Airlines sembra che l'atteggiamento dei Media russi, e della stesso Vladimir Putin, inizi a cambiare...Fino ad ora il Rais di Mosca ha condotto il gioco in Ucraina, grazie anche alla consapevole inet
titudine di alcuni stati europei ( per carità di patria non facciamo nomi ), ed all'absurdum politico di Kiev, ora però il genio potrebbe essere davvero sfuggito dalla bottiglia, in Ucraina come in Medio oriente, dove l'emersione del cosiddetto "Califfato" se crea al momento grandi problemi all'occidente, di cui a Mosca e anche a Pechino si è certamente felici, pone anche un'inquietante interrogativo alla strategia Russa.

Illudiamoci.

Nel video un'analisi del giornalista di Repubblica Lombardozzi

Tuesday, June 24, 2014

WOW Spazio Fumetto: La storia del calcio tra fumetti e figurine


Mentre l'Italia segue con il fiato sospeso le sorti della Nazionale in Brasile, dal 12 giugno al 31 luglio, lo WOW Spazio Fumetto di Milano ospita una mostra davvero speciale dedicata ai "Mondiali di Carta". Un viaggio che traccia la storia dello sport più amato del nostro Paese dagli anni Trenta ad oggi, raccontata da due grandi del fumetto italiano come Paolo Ongaro e Marco Rota e dai mitici album di figurine Panini. Ai nostri microfoni il curatore Franco Dassisti.

Wednesday, June 11, 2014

Mosul: la vigilia di una nuova guerra Irachena?

Gli eventi delle ultime 48 ore con l'assalto di forze Jihadiste dell'ISIS alla città di Mosul nel nord dell'Iraq - a cui si deve aggiungere l'attacco e l'occupazione della città di Tikrit - concretizzano quella che fino ad oggi era solo una minaccia, la possibilità che le forze Jihadiste operanti in Siria e quelle in Iraq unifichino la loro azione ed i territori sotto il proprio controllo creando il nucleo di quello che da sempre è l'obbiettivo di queste forze: il Nuovo Califfato..
L'Iraq del nord è un'area a rischio, sotto il nominale controllo dell'Iraq in effetti è un'area in cui predomina l'etnia Curda, a forte tentazioni secessioniste, ma è anche una delle aree petrolifere più importanti dello stato.
Mosul ( Prophet Younis Mosque )

L'ISIS sembra essere riuscito ad imporre, per ora la sua forza.

Non casualmente sono ben 500.000 mila i cittadini in fuga ed i Jihadisti hanno cominciato subito a bruciare i pozzi.
La Turchia, che confina direttamente sia con Siria che con queste zone, ha chiesto una rapida riunione operativa della NATO. Siamo alla vigilia di una nuova guerra Irachena??

Monday, June 09, 2014

Buon Compleanno Stupendo Papero! :-)

Buon Compleanno Paperino!!! Perdonerai se un pò in ritardo ^__^
80th CompleDonald
Paperino alias Paperinik, alias P.K. alias D.D., festeggia ( riposandosi sull'amaca dagli sforzi necesari per sostenere la sua triplice, o quadruplice ?? identità) i suoi 80 anni di storia, da quel 9 giugno 1934 in cui esordì all'interno del cortometraggio «The Wise Little Hen» (La gallinella saggia), le prime pagine a fumetti risalgono solo al 13 settembre dello stesso anno (in tavole domenicali disegnate da Al Taliaferro) ed otterrà una sua striscia quotidiana soltanto nel 1936.
Molte le iniziative in Italia fra le quali un numero speciale del Magazine, con una cover ispirata al mitico corto Steamboat Willie, tutto dedicato ad uno dei nipoti più famosi al mondo, contenente tantissimi omaggi di disegnatori italiani potete vederne alcune pagine qui.
Inoltre è stato proposto un volume speciale Paperino 80 anni Insieme, analogo come qualita e interesse delle storie - purtroppo non come prezzo, lievitato a ben 29.99 euro - al volume dello scorso anno dedicato a Topolino.

"Il luogo delle fragole" e "Arance e Martello": il cinema torna al mercato

Stà facendo il tutto esaurito nei cinema torinesi - pur non avendo un distributore - il film Documentario della regista spagnola Maite Vitoria Daneris, intitolato: El lugar de las fresas ( Il luogo delle fragole) ed insieme ad un'altro film realizzato dal bloggher Diego Bianchi ovvero Zoro, intitolato Arance e Martello, stà facendo rivivere un genere che non si vedeva dai tempi di Aldo Fabrizi e della Magnani, interpreti ello storico "Campo de' fiori"

Le Banane - Mercato di Porta Palazzo (Torino)

Diego Bianchi per "Arance e Martello" ha scelto il mercato di via Orvieto a Roma (zona San Giovanni) stretto tra i lavori per la nuova metropolitana e la sezione del Pd.


Nella calda estate del 2011, in piena era berlusconiana, tra le bancarelle si diffonde la voce che il Comune voglia chiudere il mercato..


Stefano Rodotà: le riforme di Renzi, vecchie e conservatrici

Stefano Rodotà in pochissime parole demolisce le riforme, ma oserei dire demolisce completamente l'idea stessa che abbiano valore riformatrice le proposte di Matteo Renzi e del suo Governo che vogliono colpire e distruggere l'idea stessa di democrazia rappresentativa, modificandola in "altro"

La via maestra. Manifestazione in difesa della Costituzione


Ma chi ascolterà il "vecchio" Rodotà? L'unica opposizione con un minimo di possibilità essendo quella del M5s di proprietà del duo Beppe Grillo e Casaleggio, anche loro impegnatissimi a demolire la Democrazia rappresentativa per correre verso una pletorica, e guidabilissima, "democrazia diretta" via Web? La Via Maestra è la Costituzione, vero, ma nessuno, o troppo pochi, vogliono percorrerla...

Sunday, June 01, 2014

Nikolay Lilin "Ecco cosa succede tra Russia e Ucraina"

Breve ma interessante intervento di Nokolay Lilin sulla crisi Russo - Ucraina che evidenzia alcuni elementi da non dimenticare:
Revolution in Ukraine. 2014

- la necessità di inquadrare questa crisi nella più generale crisi del mondo russo.
- il peso, anche morale, che ha avuto la caduto dell'Unione Sovietica sull'ethos russo, un crollo a causa del quale molti spesso si sono sentiti stranieri in luoghi che consideravano casa propria.
- L'evidenziare il ruolo degli eccessi nazionalisti Ucraini ( che esistono e vanno sempre condannati)

A queste dichiarazioni, purtroppo l'intervista è molto breve, si deve aggiungere che i Media russi, totalmente controllati dal Cremlino oramai, soffiano quotidianamente sul fuoco mai cercando la via mediana.

In questi giorni gli scontri fra le forze Ucraine e i cosiddetti ribelli filorussi si sono accentuati, si contano decine di morti, ed è oramai certo, anche grazie a testimonianze dirette di giornalisti italiani, fra le cui file dobbiamo anche contare la morte del fotografo Andy Rocchelli, che a fianco dei ribelli intervengono mercenari ceceni.

Tuesday, May 27, 2014

Fumettology Seconda Stagione: Rat-Man di Leo Ortolani, il video integrale

Sono andate in onda su Rai 4 le prime due puntate della seconda stagione di Fumettology – I Miti del Fumetto Italiano, il bel programma prodotto da FISH-EYE Digital Video Creation con l'assistenza e la consulenza di Alessio Danesi ( Rw-Lion Comics), i primi due episodi sono stati dedicati a Leo Ortolani ed al suo personaggio simbolo, Rat Man
59 Leo Ortolani
Vi hanno partecipato fra gli altri Marco Lupoi, editore della testata, Andrea Plazzi, curatore, Roberto Recchioni. A seguire i due episodi.
Fumettology: Rai 4
La SECONDA stagione di Fumettology, composta da ben 22 episodi, sempre scritta da Alessio Guerrini e Clarissa Montilla, per la regia di Dario Maran, iniziata il 18 maggio scorso alle 15.30 è più ricca ed articolata della precedente, accanto alle conuete puntate dedicate ai diversi personaggi del fumetto italiano, anche cinque episodi dedicati ad altrettanti autori italiani, non solo ogni puntata dedicata al singolo personagio/autore è diviso in due episodi di 30' minuti, per un totale di un'ora dedicata a ognuno di loro ( nella prima stagione ogni argomento veniva trattato in 30' minuti).
Un'appuntamento imperdibile per tutti i fan del fumetto. Fonte Consultata: Fumettologica

Monday, May 26, 2014

..e De Mita, 86 anni diventa sindaco di Nusco

Ciriaco De Mita, 86 anni, è diventato sindaco di Nusco.
ciriaco de mita
Con la belleza dell'80% dei votanti: 1.136 voti. La sua sfidante, l’ingegnere Rosanna Secchiano, ha rastrellato soltanto 336 voti (20%)...Si sono recati al voto solo il 49% degli aventi diritto.(?)
Un'elezione ...Nuschese. Sarà meglio che nessuno lo dica al Cavaliere, ex, se no ce lo ritroviamo, in campo, appena finisce di occuparsi dei "cari nonnetti".... E non si creda che si tratti di un'operazione nostalgia! Lo ha riaffermato Giuseppe De Mita, vice segretario nazionale dell’Udc, e nipote dell'ex presidente del Consiglio e neosindaco affermando: "...... questa è un’operazione avanguardista, perché è partita con l’obiettivo di recuperare il valore della comunità come punto di riferimento di un nuovo scenario politico, avendo a cuore i problemi di una terra come l’Irpinia. Non è il perimetro del campanile, ma un modello sperimentale”. Anzi si tratterebbe di un'investimento sul futuro.
Auguri. Soprattutto a Ciriaco De Mita.

Europee 2014..ovvero

Europee 2014
Il Moise Editoriale è piuttosto perfido questa volta....badate bene alle mani in tasca però...

Takehiko Inoue: 40 opere per la mostra su Gaudì

"Gaudí x Takehiko Inoue - The Source of Synchronized Creativity" questo il titolo della mostra che si aprirà il prossimo 12 luglio nel Mori Arts Center Gallery nel quartiere di Roppongi in Tokyo. Protagonista della mostra è il celebre mangaka e artista Takehiko Inoue (Slam Dunk, Vagabond) che si confronterà con l'arte di un maestro dell'architettura e del design europeo, Antoni Gaudi (1852 - 1926), massimo esponente del modernismo catalano, rinnovato con uno stile personalissimo, basato sull'ispirazione delle forme naturali che ne hanno fatto uno degli anticipatori di avanguardie come i surrealisti.
Un genio totale la cui arte è ancora oggi celebrata, e le cui opere, a partire dall'ancor incompleta Cattedrale della "Sagrada Familia" a cui ha continuato a lavorare per tre decenni, fino alla morte, sono tutelate dall'Unesco.
News45416
La manifestazione fà parte della serie di eventi dedicati alle celebrazioni per i 400 anni dell'amicizia tra Giappone e Spagna ma, al di là del carattere ufficiale dell'evento, Inoue (recentemente nominato Ambasciatore di buona Volontà presso la Spagna) ha preso molto sul serio la possibilità di confrontarsi con l'opera di Gaudì, trasferendosi per un mese in Catalogna, a Barcellona, realizzando i suoi lavori in un Atelier allestito all'interno di Casa Mila: un suggestivo edificio di sei piani, conosciuto anche come La Pedrera, (la cava di pietra), costruito all'inizio del secolo scorso dall'architetto spagnolo (anche questo bene protetto dall'Unesco) La mostra verrà realizzata sotto la supervisione del Politecnico di Catalogna e con il contributo di un pool di aziende fra le quali la Toei. Saranno esposti oltre 110 pezzi fra schizzi, disegni, modelli e mobili creati da Gaudì, accanto ai quali saranno esposti 40 opere create in esclusiva per la mostra dallo stesso Inoue confrontandosi con l'opera e la vita dell'architetto spagnolo. Fra queste una grande illustrazione disegnata sul più grande foglio di carta artigianale giapponese "washi", di 10,6 per 3,3 metri oppure l'opera “Tonet”, che raffigura gli anni da bambino di Gaudì. Terminata la mostra a Tokyo la manifestazione compirà una tournée per il Giappone esposta, per circa un anno, in alcuni importanti musei del paese:
Il 23 maggio scorso Inoue ha partecipato personalmente, insieme ad un gruppo di venti artigiani, e soprattutto artigiane, della Ueyama Paper Mill società specializzata nella produzione di carta Washi con sede nella città di Echizen ( Prefettura di Fukui), alla creazione del gigantesco pannello di carta che intende usare per la mostra.
Inoue Staff Washi
Un gigante di 3.3 metri per 10,07 metri ( soprannominato Heisei Choujaku Daishi, ovvero "Il più grande Foglio dell'Era Heiseii".) Inoue non ha svelato cosa intende realizzare sul pannello:
Heisei Choujaku Daishi
"E' troppo grande, ancora non riesco a vederlo del tutto. Voglio continuare ad dialogare con questo foglio e utilizzarlo per far conoscere il mondo di Gaudì" La lavorazione della carta Washi è operazione complessa, che esige alta manualità, competenza e molte ore di lavoro, nel video, la visita ad una fabbrica di carta Washi di un nostro connazionale residente in Giappone.
Fonti Consultate:
AJWAsashi
OtakuMode Artsendai Anime News Network